Gli svizzeri italiani nelle miniere d’oro di Walhalla, Australia

di Annamaria Davine, storica, Australia

Nel 1863 è stato scoperto l’oro a Walhalla (180 km a est di Melbourne). Tra le migliaia di persone che si affollarono nel distretto nei decenni seguenti, sperando di fare fortuna, c’erano anche parecchi ticinesi e poschiavini.

Lavoravano in gruppo nei pressi delle miniere d’oro oppure erano attivi nelle foreste come taglialegna, carbonai, legnai, costruttori di tranvie e minatori. Il loro riparo era solitamente una capanna di legno oppure una tenda.

Altri vivevano in città e alcuni sono diventati proprietari di negozi e gerenti di bar. Negli anni 1880, un numero ristretto di uomini (spesso con mogli e bambini) ha acquistato dei terreni attorno a Walhalla. Gli emigranti hanno costruito piccole fattorie dopo aver tagliato parte degli alberi dell’impervio terreno montagnoso. Continue reading